25 aprile

Viva l'Italia, l'Italia che lavora, l'Italia che si dispera e l'Italia che si innamora
Avatar utente
InChanto
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 147
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2012, 21:14

25 aprile

Messaggioda InChanto » martedì 24 aprile 2012, 20:55

Festeggiare il 25 aprile, con la speranza che un giorno l'Italia sia degna di quei giovani che hanno dato la vita per la libertà.







Video Meliora Proboque Deteriora Sequor

Avatar utente
RobinHood
Tulipano
Tulipano
Messaggi: 44
Iscritto il: domenica 1 aprile 2012, 13:29

Re: 25 aprile

Messaggioda RobinHood » mercoledì 25 aprile 2012, 0:02

Molte volte si girano le spalle alla realtà, meglio non vedere, meglio non farsi coinvolgere, pura vigliaccheria contrapposta all'eroicità dei tanti ragazzi che hanno dato la vita per la nascita della democrazia e libertà, percorso ideologico conclusosi il 25 Aprile 1945 con la liberazione dall'oppressione fascita.
Cesare Pavese nel suo libro " La casa in collina " narra le vicende di Corrado, durante l'estate del 1943, in piena Seconda Guerra Mondiale. L' uomo è un professore quarantenne che vive sulle colline antistanti Torino, non è sposato e ha due donne, madre e figlia, che si occupano di lui e dell'andamento domestico. Corrado tutte le sere si rifugia sulle colline per scampare ai bombardamenti tedeschi sulla città e, così come sfugge alla guerra e ad un quasi obbligato schieramento politico, evita anche di prendersi responsabilità negli altri campi della vita. Tra i partigiani ha amici, Cate, una fiamma del passato, e il figlio di lei, probabilmente suo; nonostante questo non si sbilancia seguendo i loro ideali e le loro azioni. La guerra incombe, i tedeschi incalzano e i suoi amici vengono arrestati, forse uccisi, ma lui fugge e per salvarsi abbandona anche il giovane ragazzo, affidatogli da Cate: niente sembra scrollarlo dalla sua vigliaccheria. Un giorno però si imbatte per caso nella cruda uccisione di alcuni fascisti, da parte dei partigiani di zona. La morte e il sangue così vicini e reali lo fanno riflettere amaramente sulla sua vita e sul periodo storico in cui si trova: la guerra tocca tutti, prima o poi, nessuno riesce a sottrarsi. Tramite Corrado si vive il duro periodo della guerra e dell'inizio della creazione dei gruppi partigiani.
Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima.

Avatar utente
angioletta
Magnolia
Magnolia
Messaggi: 141
Iscritto il: domenica 1 aprile 2012, 0:25
Località: monza e brianza

Re: 25 aprile

Messaggioda angioletta » mercoledì 25 aprile 2012, 23:08

che possa essere anche per noi un giorno di liberazione..............una liberazione diversa nel 2012 ....con delle perdite umane ma per motivi di disperazione.
Speriamo di continuare a sperare e nel nostro piccolo combattiamo per avere una società diversa...per non dimenticare quello che tanti anni fa' molte persone hanno conquistato anche per noi... ;)
PRIMA O POI TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE


Torna a “Questa Strana Società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite