La mia Poesia.

Da Dante Alighieri al Poeta che c'è in Te
Avatar utente
Cyrano
Tulipano
Tulipano
Messaggi: 40
Iscritto il: sabato 31 marzo 2012, 20:53

La mia Poesia.

Messaggioda Cyrano » sabato 31 marzo 2012, 23:05

La mia Poesia

Non sempre la poesia è composta da parole
ma è una sensazione, un battito del cuore;
il bianco della neve ricopre il paesaggio,
oppure un caldo sole ti scalda col suo raggio.

Vorresti dire tutto e poi non dici niente:
"Perchè non ho il coraggio?" ripeti nella mente.
A volte anche il silenzio può essere poesia,
racconta il sentimento più bello che ci sia.

Le mani che si sfiorano ti danno un'emozione....
Nessun poeta al mondo può far la descrizione.
Uno sguardo quando credi che lei non stia guardando
oppure quando invece i suoi occhi stai cercando.

Per gioco i suoi capelli scompigli con le dita
e vorresti accarezzarli per tutta la tua vita.
La stringi con la scusa di riscaldarla un poco
ma poi ti tiri indietro prima che si accenda il fuoco.

La vita è poesia in tutto ciò che fai
quando tu sei felice e quando non lo sei;
a volte le parole non escono, lo sai
ma tu sei la poesia per ciò che sei e dai.
Fatti non foste a viver come bruti , ma per seguir virtute e canoscenza .

Avatar utente
Je_Suis_Clochard
Magnolia
Magnolia
Messaggi: 116
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2012, 22:15

Re: La mia Poesia.

Messaggioda Je_Suis_Clochard » domenica 17 giugno 2012, 16:24

Se fosse vita.

Se fosse vita
questo rincorrere la morte
in ogni stato in cerca del proprio Dio
negli occhi di bambini senza sorrisi
in grembi di madre senza futuro.
Se fosse vita
odiare i fratelli
Violentare sorelle
rinnegare l’amore di padri
perdere se stessi
per vivere la vita di altri.
Se fosse vita
tutto questo ed altro
allora la morte
sarebbe rimedio alla vita.
Aver bisogno di essere approvato è come dire: "vale più il tuo concetto su di me dell'opinione che ho di me stesso.

Avatar utente
Je_Suis_Clochard
Magnolia
Magnolia
Messaggi: 116
Iscritto il: venerdì 16 marzo 2012, 22:15

Re: La mia Poesia.

Messaggioda Je_Suis_Clochard » lunedì 9 luglio 2012, 0:02

Questa sera non ho voglia di dare senso a insulse frasi sgrammaticate, rispondere a sorrisi disegnati su monitor usati come scudi, non ho voglia di capire chi veste panni non suoi, chi si perde nell'illusione di un sogno, d'un amore.
Questa sera vorrei gridare in faccia la vostra vita, parlarvi del vostro apparire ad ogni costo, vorrei disegnare i vostri amori come fumetti, invenzioni di un anima stanca di vivere che trova rifugio nei sogni.
Troppi pensieri percorrono la mia mente, lasciano una scia di disagio, fiume maligno che sfocia nel cuore, ad inquinare vita e sentimenti, forse il silenzio potrebbe essere amico in serate come queste, quel silenzio che non chiede spiegazioni, che accetta tutti e tutto senza condizioni, che avvolge nello stesso abbraccio vite diverse.
Non si ferma questa marea maligna, invade l'anima, annnega intelligenza, infanga amori ed amicizie, sporca le vie del cuore e della mente, se solo avessi dighe di buon senso, arginerei il suo lento devastare ma, l'ho perso il mio buon senso in una sera, smarrito fra una preposizione "a" usata al posto del verbo avere ed una "condizione" con due zeta. Voi mi direte che esagero, semplici errori grammaticali, ed io concordo ma, se agli errori s'aggiunge l'orrore del concetto, allora alla marea non c'è alcuno scampo.
Questa sera non ho voglia di assistere a sfilate d'umana varietà, sarà l'età, sarà il caldo, sarà che sono stanco di un mondo che è teatro.
Aver bisogno di essere approvato è come dire: "vale più il tuo concetto su di me dell'opinione che ho di me stesso.


Torna a “Arte, Letteratura, Poesia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti