Pagina 2 di 2

Re: Matrimonio o convivenza?

Inviato: giovedì 26 aprile 2012, 12:34
da kcuoricina
Stare assieme quello conta
poi il resto viene da se......................

Re: Matrimonio o convivenza?

Inviato: venerdì 19 ottobre 2012, 8:51
da kcuoricina
Una mia amica
non sa decidere...
sposarsi o convivere....
Tesò qualunque scelta
tu faccia..è amore..... :ilove

Re: Matrimonio o convivenza?

Inviato: martedì 23 ottobre 2012, 9:32
da kcuoricina
Tesò...auguri..
buona vita.... :amor

Re: Matrimonio o convivenza?

Inviato: lunedì 17 giugno 2013, 20:11
da Fr4nchino
Con il senno di poi ti dico CONVIVENZA!!!!
Sono stato sposato molti anni con una donna che amavo, poi ci siamo separati perchè si è innamorata di un altro, cose che capitano mi si dirà, ma subito dopo per me è iniziato l'inferno.
Fra avvocati e tribunali è stato un massacro
Lei lavorava in nero e quindi risultava una povera in canna e mi ha chiesto delle cifre assurde che ho dovuto versare per tanto tempo, stavo quasi in rovina.
Poi fortunatamente dopo una serie di storie varie sono riuscito a risolvere perchè grazie all'agenzia italiana investigazioni sono riuscito a dimostrare che lei lavorava. In ogni caso tornassi indietro convivenza tout court.

Re: Matrimonio o convivenza?

Inviato: lunedì 17 giugno 2013, 20:51
da ^NiCoLe^
io opterei x nessuno delle due !!!!!.....ognuno a casa propria :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: ................. :( ...che tristexxa

Re: Matrimonio o convivenza?

Inviato: giovedì 3 ottobre 2013, 14:33
da Lancillotto
Penso che ciascuna coppia liberamente possa decidere il rito del matrimonio civile o religioso, sapendo che per un credente il matrimonio religioso è un sacramento. premesso questo a mio avviso il matrimonio è un contratto che ormai ( fortunatamente non per tutti) è posto a termine.. Se un coppia volta a questo vincolo oggi sembra che voglia dire " mi sono sistemato/ta" trovando la stabilità patrimoniale e non la stabilità di amore, cioè vivere con la consapevolezza l'uno per l'altro, divenendo un solo corpo e una sola anima. A questo non voglio aggiungere tutte le problematiche relative ai figli, quali parte estranea alla crisi coniugale. Detto questo, il punto della conversazione è: meglio il matrimonio o la convivenza? Questione resta alla coscienza della coppia, in quanto il matrimonio deve essere contratto liberamente senza riserva mentale... forse la massima espressione di libertà si trova con la convivenza, atteso che non essendoci nessun atto matrimoniale, la coppia vive una relazione di vero amore "disinteressato" cioè senza interesse patrimoniale, sapendo che in qualsiasi momento potrebbe chiudersi la relazione di coppia. Quindi, non potendo sindacare quale delle due forme di vita di coppia scegliere, a mio avviso sarebbe più opportuno un convivenza che lasci libera la coppia di decidere nella stabilità continuativa di convivenza per un eventuale matrimonio, fermo restando che non si finisce mai di conoscere una persona: :D

Re: Matrimonio o convivenza?

Inviato: sabato 7 dicembre 2013, 7:18
da Melantone
Giudico il matrimonio uno scambio di cattivi umori di giorno e di cattivi odori di notte.
Guy de Maupassant

Re: Matrimonio o convivenza?

Inviato: mercoledì 12 febbraio 2014, 18:24
da angioletta
si va beh Melanton....questo è quello che scrive Guy de Maupassant..........ma cosa scrive Melanton :P